lunedì 30 ottobre 2017

Recensione "Die Love Rise" di Rosa Campanile - Domino Letterario di Ottobre

Ciao a tutti, la fine del mese di avvicina e quindi torna il Domino Letterario, cioè la scelta, insieme ad altri blog, di leggere qualcosa che in qualche modo si ricolleghi alla lettura precedente.
Il mio collegamento questa volta è per cover con colori simili.

Autrice: Rosa Campanile
Titolo: Die Love Rise
Data di pubblicazione: 2 marzo 2016
Pagine: 319
Serie: #1 Die Love Rise

Trama:
In un futuro non molto lontano, la popolazione umana è stata decimata dal virus AD7E0-i che ha trasformato gli uomini in mutanti affamati di carne e sangue. Per i pochi fortunati scampati al contagio iniziale, il mondo è diventato un luogo pericoloso in cui sopravvivere a stento. Lo sa bene Sophie Warden, che negli ultimi due anni ha fatto tutto ciò che era necessario per proteggere se stessa e sua sorella Leery. La voce che a Leons Town ci sia un Centro di Soccorso e Raccolta ancora operativo rappresenta la loro ultima chance di trovare un rifugio sicuro diverso dalla strada. Nonostante le perplessità che si tratti solo di una diceria, Sophie e Leery, in compagnia di un esiguo gruppo di sopravvissuti, raggiungono la struttura. Ma le cose non andranno come pianificate e la minaccia dei mutanti si rivelerà più letale e insidiosa di prima.Clive Hudson non è più l'uomo di un tempo. Dopo aver perso coloro che amava, Clive ha deciso di allontanare tutto e tutti, scegliendo la morte come unica compagnia. Se per dispensarla agli infetti o per trovarla lui stesso, non fa più alcuna differenza per la sua anima tormentata da un doloroso passato. L'incontro con Sophie, però, smuoverà qualcosa nel profondo del suo essere.Due anime simili, entrambe a un solo passo dalla condanna eterna o da un’insperata salvezza. Perché non tutto il buono del mondo è andato perduto. Forse, nonostante il dolore e la morte, si può ancora amare ed essere amati. Anche al tempo dell'invasione mutante.




Siamo in un futuro non troppo lontano e l'umanità sta scomparendo per colpa di un virus, anzi della sua cura, che è degenerato facendo diventare gli infetti simili a zombi mutanti in cerca solo di carne e sangue. I pochi sopravvissuti cercano di scappare da loro e inseguono l'utopia di città sicure. Fra questi c'è anche Sophie che, insieme alla sorella, tenta un'azione disperata.
È soccorsa da Clive, ex militare dal cuore indurito, deciso a mollare tutto. L'incontro fra i due scatenerà emozioni forti e insieme si aiuteranno a sopravvivere in questo nuovo mondo.
In qualunque maniera agissi, non potevo più cambiare l'inferno che il mondo - il mio e quello degli altri - era diventato.
Questo è il primo libro scritto da Rosa, per me il secondo suo che leggo. Adoro il suo stile, tanto! È semplice ma curato e riesce a farti entrare in sintonia con i personaggi, cosa per me fondamentale.
Ho amato sia Sophie che Clive, forti e fragili insieme. Mi è piaciuto molto scoprirli pian piano, aiutata anche dal POV alternato che permette di entrare meglio in empatia con loro.
Sono personaggi ben costruiti e la loro maturazione nel corso del libro mi ha conquistata, così come la loro interazione dapprima scontrosa e poi molto dolce. 
Anche se il tutto si svolge in pochi giorni non siamo di fronte a un caso di instant love, è vero c'è attrazione immediata ma l'affetto cresce pian piano, spinto anche dal mondo esterno.
Ero l’unica sopravvissuta, ma sopravvivere non significava vivere .
L'ambientazione mi è piaciuta ma avrei preferito qualche accenno in più. La nuova realtà post-apocalittica viene spiegata poco, è più un contorno alla storia d'amore, vera regina del libro.
Leggo molto questo genere e sono abituata a situazioni inverse in cui la parte romance non c'è o è appena accennata. In questo caso siamo di fronte a un romance ambientato in un mondo post-apocalittico. Io avrei preferito però qualche nota in più su questo contorno. Così come sul passato dei protagonisti, soprattutto Clive. Si accenna alla squadra Rise, ma non è spiegato il suo background militare.
Due anime ferite e menomate che grazie alle circostanze erano arrivate a incontrarsi e a riconoscersi. A salvarsi l’uno con l’altra.
Nonostante queste lacune la storia funziona bene. Ha una sua conclusione (che batticuore!) ma io ho già pronto lo spin off e a breve uscirà il secondo della serie, con protagonisti diversi. Non vedo l'ora.

Consiglio questo libro a chi ama il romance più che i libri di fantascienza, perché è più incentrato su questo. Oppure a chi, come me, apprezza entrambi i generi.
Voto:


e ora le altre tappe del Domino



39 commenti:

  1. mi è piaciuto tantissimo questo romanzo idem per la novella, adesso non mi resta che leggere Fight for life!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io recupero subito la novella e poi passo a Joe

      Elimina
  2. E' piaciuto anche a me questo libro sebbene non sia proprio del mio genere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io amo i distopici e i post-apocalittici ma questo per me è più romance. Mi è piaciuto, Rosa scrive proprio bene

      Elimina
  3. Grazie della recensione, Chiara! Sono d'accordo con tutte le lacune che hai trovato (infatti se potessi riscriverlo, lo rifarei immediatamente), e ho cercato di compensare con la novella spin-off e il seguito. Spero ti piaceranno anche di più ;)

    RispondiElimina
  4. Lo ha letto la mia collaboratrice e le è piaciuto molto, spero appena possibile di riuscire a tuffarmi anche io :)

    RispondiElimina
  5. Non ho letto ancora nulla di Rosa ma spero di farlo presto !

    RispondiElimina
  6. Mi avevi già consigliato di leggere il libro di ROsa, devo assolutamente metterla in TBR

    RispondiElimina
  7. E' da tanto che lo devo leggere anche perchè la storia mi ispira molto e la tua recensione non fa che confermare il fatto che deve essere letto

    RispondiElimina
  8. Io non sono molto per i romance, di solito non sono il genere che prediligo, però è stato un vero piacere leggere la tua recensione! Complimenti, è davvero curata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio tanto, mi fa molto piacere

      Elimina
  9. Non sono una fan del genere ma ti faccio i complimenti per la recensione, sei sempre bravissima <3

    RispondiElimina
  10. Leggando la trama non avrei mai preso in considerazione il libr, nonostante abbia una cover che mi intriga molto... leggendo la recensione ho invece capito che è proprio uno di quei libri che potrebbe farmi innamorare... non amo molto i libri di fantascienza, ma voglio leggerlo, proprio per la storia d'amore... oltretutto hai scritto che c'è uno spinn-off e un secondo romanzo pronto per uscire, quindi assolutamente da leggere.
    Bello il blog! Sopratutto la frase che accoglie il lettore all'entrata... l'ho amata, siccome è una frase che penso spesso durante il giorno! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca, che belle parole mi fanno felice. Sono usciti entrambi, novella e sequel e spero di leggerli presto, mi piace proprio come scrive Rosa

      Elimina
  11. Non conoscevo l'autrice o i suoi romanzi. Non ho trovato tantissimo interesse, nonostante la buona recensione. Ma lo tengo comunque lì, vorrei provare a dargli una possibilità!

    RispondiElimina
  12. Il romance non è decisamente il mio genere, ogni tanto mi butto su alcune letture, però questa non mi ispira. Invece la tua recensione mi è piaciuta moltissimo.

    RispondiElimina
  13. È piaciuto tanto anche a me, così come la novella spin-off. Il romance non è il mio genere, però ogni tanto incontro qualche autrice che riesce a farmi cambiare idea e Rosa è una di queste. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io leggo romance ma non tutto mi piace. Adoro lo stile di Rosa e questo mi è proprio piaciuto

      Elimina
  14. Il romance è proprio fuori dai miei orizzonti, ogni tanto mi affaccio per vedere se abbiano pubblicato qualcosa che possa interessarmi, ma finisco sempre per evitare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non piace inutile sforzarsi, anche se ogni tanto io provo a uscire dalla confort zone

      Elimina
  15. Mi dispiace risultare ripetitiva, dato che, in questo Domino, si è parlato di tanti libri romance, ma non è proprio il mio genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. leggere è un piacere, bisogna scegliere ciò che piace

      Elimina
  16. Bella recensione Popolo! Non so se rientri nel mio gusto, ma tu sei sempre bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Scheggia, mi fa piacere. Secondo me poi potrebbe piacere

      Elimina
  17. Ciao Chiara,
    sembra interessante questo romanzo e apprezzo molto lo stile dell'autrice perciò va dritto in WL!

    RispondiElimina