martedì 10 ottobre 2017

Blogtour "Il cacciatore di sogni" di Sara Rattaro - I libri per ragazzi

Ciao a tutti oggi tocca a me parlare del prossimo libro di Sara Rattaro, autrice che amo e che in questo caso si è cimentata in un progetto nuovo, un libro per ragazzi.

Ho saputo di questo libro in occasione di una presentazione di Sara alla quale ho partecipato, ma era ancora tutto da definire. Mi aveva però già entusiasmata sia per il modo in cui gli occhi le si illuminavano mentre ne parlava, sia per il genere, che io amo.
La narrativa per ragazzi infatti per me è importante e se fatta bene pure utilissima. Vi parlerò di questo ma intanto vi lascio la scheda del libro e vi consiglio di leggere fino in fondo, ci sarà una sorpresa per voi.

Autrice: Sara Rattaro
Titolo: Il cacciatore di sogni
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 17 ottobre 2017
Pagine: 176

Trama:
Luca, che da grande sogna di diventare pianista, ha una mano rotta, un fratello maggiore piuttosto fastidioso, una mamma rompiscatole e un aereo da prendere per tornare da Barcellona in Italia. È il 4 luglio 1984 e, su quell’aereo, la sua vita cambia per sempre. Luca incontra un eroe… No, non si tratta di Maradona, che in aeroporto ha attirato l’attenzione di tutti (e in particolare di suo fratello Filippo), ma di un misterioso signore che somiglia un po’ a Babbo Natale e occupa il sedile accanto al suo. All’improvviso l’uomo gli chiede: «Posso raccontarti una storia?». Comincia così un’avventura straordinaria, fatta di parole e ricordi, con una sorpresa davvero inaspettata… l’avventura di un cacciatore di sogni, lo scienziato Albert Bruce Sabin.


..... I libri per ragazzi .....



Se un po' già mi seguite saprete che io leggo spesso libri per ragazzi. Ho anche una rubrica in collaborazione con la #bancarellablogger Lea, Perché te lo dico io!, su questo genere.
Per me la narrativa per ragazzi è bella e utile. Permette di insegnare valori importanti e di farlo attraverso storie che devono piacere.

Credo sia molto difficile fare un prodotto di qualità, perché il libro deve riuscire a conquistare l'attenzione del giovane lettore, sia per l'argomento che soprattutto per lo stile. 
Questo è importante e difficile da realizzare perché chi scrive non ha più, ovviamente, l'età a cui il libro è rivolto. Infarcire di parolacce o slang non è utile, così come non lo è usare termini troppo ricercati. Ma anche fare un testo troppo sempliciotto rischia di annoiare.
Per questo per me è una sfida riuscirci. Credo che per un autore scrivere questo sia complicato, specialmente quando, come nel caso di Sara, il genere pubblicato finora sia un altro.

Posso dirvi tranquillamente che lei ci è riuscita, benissimo, e ha raggiunto lo scopo che secondo me un libro per ragazzi deve prefiggersi. Riesce a raccontare una storia importante, trasmettendo un messaggio etico e corretto, ma senza essere troppo pretenzioso o esageratamente infantile.
La mia stima per lei continua a crescere.

Credo che se tutti leggessimo più narrativa per ragazzi sarebbe una gran cosa. Soprattutto per avvicinare i ragazzi alla lettura, quella di qualità. 
Così che magari la prossima volta quando alla classe di mio figlio chiederanno di scrivere la biografia di qualcuno non ci saranno solo calciatori o cantanti, ma anche persone come Albert Bruce Sabin. 

A parte questo libro, che consiglio veramente a tutti e che farò leggere pure ai miei figli, per me alcuni titoli meriterebbero di essere letti proprio a scuola e discussi in classe:

"Wonder" di R.J. Palacio
"Wonder" è la storia di Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, che, dopo anni passati protetto dalla sua famiglia per la prima volta affronta il mondo della scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi si siederà di fianco a lui nella mensa? Chi lo guarderà dritto negli occhi? E chi lo scruterà di nascosto facendo battute? Chi farà di tutto per non essere seduto vicino a lui? Chi sarà suo amico? Un protagonista sfortunato ma tenace, una famiglia meravigliosa, degli amici veri aiuteranno Augustus durante l'anno scolastico che finirà in modo trionfante per lui. Il bellissimo racconto di un bambino che trova il suo ruolo nel mondo. Il libro è diviso in otto parti, ciascuna raccontata da un personaggio e introdotta da una canzone (o da una citazione) che gli fa da sfondo e da colonna sonora, creando una polifonia di suoni, sentimenti ed emozioni.


"Dov'è finita Audrey" di Sophie Kinsella
Audrey ha 14 anni ed è da tempo che non esce più di casa. Qualcosa di brutto è successo a scuola, un episodio di bullismo che l'ha profondamente segnata e ora lei è in terapia per rimettersi da gravi attacchi d'ansia e panico che non le permettono di avere contatti con il mondo esterno. Per questo indossa perennemente dei grandi occhiali scuri, il suo modo di proteggersi e sfuggire al rapporto con gli altri. Il fratello invece è un simpatico ragazzino ossessionato dai videogiochi che, con grande disperazione della madre nevrotica, non si stacca un attimo dal suo computer e dal suo amico Linus che condivide la sua stessa mania. Ma quando Audrey incontra Linus nasce in lei qualcosa di diverso... deve poter trovare un modo per comunicargli le sue emozioni e le sue paure. Sarà questa scintilla romantica ad aiutare non solo lei, ma la sua intera famiglia scombinata. Dov'è finita Audrey? è un romanzo caratterizzato da una grande empatia in cui si ride tanto e ci si commuove e in cui Sophie Kinsella riesce magistralmente a alternare momenti di puro humour a momenti più seri e teneri con grandissima sensibilità.


"Ti darò il sole" di Jandy Nelson
Solo un paio d'ore dividono Noah da Jude, ma a guardarli non si direbbe nemmeno che sono fratelli: se Noah è la luna, solitaria e piena di incanto, Jude è il sole, sfrontata e a proprio agio con tutti. Eppure i due gemelli sono legatissimi, quasi avessero un'anima sola. A tredici anni, su insistenza dell'adorata madre stanno per iscriversi a una prestigiosa accademia d'arte. Tecnicamente è Noah ad avere il posto in tasca – è lui quello pieno di talento, il rivoluzionario, l'unico che nella testa ha un intero museo invisibile – e invece in un salto temporale di tre anni scopriamo che è Jude ad avercela fatta, ma anche che i due fratelli non si parlano più, che Noah ha smesso di dipingere, che si è normalizzato, e che Jude si è ritirata dal mondo che tanto le calzava a pennello. Cos'ha potuto scuotere il loro legame così nel profondo?In un racconto a due voci e a due tempi, Noah e Jude ci precipitano tra i segreti e le crepe che inevitabilmente si aprono affacciandosi all'età adulta, ma anche nelle coincidenze che li risospingono vicini, laddove, forse, il mondo può ancora essere ricucito.


Spero di avervi incuriosito un pochino. 

Il calendario del Blogtour è il seguente:

• Lunedì 9/10 – sul blog Silenzio, sto leggendo – Presentazione e incipit
• Martedì 10/10 – sul blog La lettrice sulle nuvole – I libri per ragazzi
• Mercoledì 11/10 – sul blog La Libridinosa – L’argomento del libro
• Giovedì 12/10 – sul blog Due lettrici quasi perfette – Intervista all’autrice
• Venerdì 13/10 – sul blog La spacciatrice di libri – Il personaggio del libro
• Lunedì 16/10 – sul blog Scheggia tra le Pagine – Le illustrazioni
• Martedì 17/10 – sul blog Leggere in Silenzio – La recensione
• Mercoledì 18/10 – Review Party

Se avete letto tutto e siete arrivati fin qui sarete contenti di sapere che per voi c'è una sorpresa: una copia cartacea de "Il cacciatore di sogni" di Sara Rattaro, gentilmente messa in palio dalla casa editrice Mondadori. Per provare a vincerla bisognerà seguire le seguenti regole:

– Essere Lettori Fissi di tutti i blog:
La Libridinosa
Due lettrici quasi perfette
La lettrice sulle nuvole
Leggere in Silenzio
La spacciatrice di libri
Scheggia tra le Pagine
Silenzio, sto leggendo (Il segui è su Bloglovin’)

– Cliccare “Mi Piace” alle pagine Facebook di tutti i blog:
La Libridinosa
Due lettrici quasi perfette
La lettrice sulle nuvole
Leggere in Silenzio
La spacciatrice di libri
Scheggia tra le Pagine
Silenzio, sto leggendo

– Cliccare “Mi Piace” alla pagina Facebook di Sara Rattaro.

– Commentare tutte le tappe del blogtour. Nella prima tappa sarà necessario lasciare una mail a cui essere contattati in caso di vincita del giveaway.

Il blogtour si concluderà il 17 ottobre alle ore 19. Tutti i commenti lasciati dopo quell’ora non saranno ritenuti validi. Il nome del vincitore verrà comunicato mercoledì 18 ottobre all’interno delle recensioni sui vari blog. 


29 commenti:

  1. Sono felice che Sara Rattaro abbia scritto un libro per ragazzi... io ho tre figlie adolescenti e mi piace leggere i libri che leggono loro per poi discuterli insieme. Sono sicura che questo sarà un altro capolavoro, Sara è garanzia di qualità!

    RispondiElimina
  2. Chiara, come sai amo i libri per ragazzi e di sicuro questo della rattaro entrerà nella mia libreria.
    inoltre mi sono anche appuntata ti darò il sole che non conosco, mentre wonder è in lista tra i libri da leggere - spero - in questi ultimi mesi del 2017.

    in quanto a Audrey bhe è semplicemente magnifica!

    RispondiElimina
  3. Grazie mille per questi consigli libreschi 😍
    Sono romanzi di cui ho tanto sentito parlare e sono nella mia wishlist 😉
    Soprattutto mi incuriosire Wonder!

    Partecipo al blogtour e al giveaway 🐞🍀
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo

    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=986169271534804&id=100004252210765

    Grazie mille per l'opportunità!

    RispondiElimina
  4. Leggerei tutto di Sara...speriamo la fortuna mi assista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Isabella, sei tu vero? In bocca al lupo e se puoi passa da Azzurra a lasciare la mail

      Elimina
  5. è bello vedere come un'autrice come lei si sia cimentata anche in un libro per ragazzo. sono molto cueioso di leggerlo. grazie per la bella tappa ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  6. Ciao! Io sono fan di Sara Rattaro, quindi sicuramente questo libro mi interessa!
    Quanto agli altri libri, io una volta ho consigliato "Dov'è finita Audrey?" ad una ragazza di 12 anni e lei mi ha detto che è bellissimo...quindi missione compiuta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Silvia, quanto fa piacere quando capita così. Se vuoi partecipare al giveaway passa anche da Azzurra. Così puoi provare a vincerne una copia, questo libro è un gioiellino

      Elimina
  7. Interessante questo libro per ragazzi e grazie per i tuoi consigli,alcuni li avevo già adocchiato ;)
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1457435647706311&id=100003196684014
    mila.mali@hotmail.it

    RispondiElimina
  8. Anche a me piacciono molto i libri per ragazzi e mia figlia li legge sempre molto volentieri. Penso proprio che glielo regalerò per Natale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai molto molto bene. Brava anche tua figlia

      Elimina
  9. Questa nuova uscita della Rattaro è davvero interessante,che poi sia riuscita a scrivere un libro per ragazzi con evidente successo fa venire ancor più voglia di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è stata bravissima anche in questo genere

      Elimina
  10. Io accetto sempre i tuoi consigli!

    RispondiElimina
  11. Ciao...mi ispira molto questo libro.
    Sono diventata lettrice fissa di tutti i blog e messo pollicione a tutte le pagine fb.
    Un bacio, Ale

    RispondiElimina
  12. Bella tappa e libro interessante! Mi ispira proprio tanto e mi fa tanto piacere come un'autrice si cimenti in vari generi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è sempre bello quando si osa e il prodotto riesce così bene

      Elimina
  13. Approvo tutto quello che hai detto e sarò l'incubo di insegnanti e genitori! 😂😂😂 consiglieró i titoli da te proposti (non ho letto la nelson) più Il mostro di mezzanotte di Patrick ness e i libri di Jennifer Nives oltre che "Laggiù mi hanno detto che c'è il sole". Anche quello hanno temo molto interessanti e trattati bene. C'è bisogno di riflettere. Soprattutto i ragazzi ne hanno bisogno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Sette minuti dopo la mezzanotte.
      Ho sbagliato titolo.

      Elimina
    2. Sette minuti dopo la mezzanotte l'ho appena comprato che bello!

      Elimina